Ti trovi in:

AMBIENTE » Animali

Animali

di Lunedì, 11 Settembre 2017
Immagine decorativa

L’applicazione del microchip e l'iscrizione all’anagrafe canina provinciale è obbligatoria.

In base alla Legge Provinciale 28 marzo 2012 n. 4 recante "Protezione degli animali da affezione e prevenzione del randagismo"  il proprietario o il detentore di cani è tenuto a iscrivere  il proprio cane all'anagrafe canina presso il Comune di residenza entro 60 (sessanta) giorni dalla nascita dell’animale o entro 30 (trenta) giorni da quando ne venga in possesso o in detenzione a qualsiasi titolo.

Il proprietario o il detentore del cane per l’identificazione e la conseguente iscrizione dell’animale può avvalersi del veterinario dell'Azienda provinciale o di un veterinario libero professionista appositamente convenzionato con l' Azienda medesima. 

Ai fini del controllo della popolazione canina e della tenuta dell’anagrafe canina, il proprietario o il detentore del cane deve comunicare al Comune la cessione, la scomparsa o la morte del cane, nonché il cambiamento di residenza, nei termini e secondo la tempistica di seguito riportata:
  • cessione: entro trenta giorni dalla consegna del cane al nuovo proprietario;
  • smarrimento: entro tre giorni;
  • morte: entro trenta giorni;
  • cambiamento della residenza: entro trenta giorni.

Per tali comunicazioni, dovrà essere utilizzato il modulo sotto riportato:

I dati registrati servono per rintracciare il proprietario di un cane smarrito e per la prevenzione di malattie trasmissibili all’uomo.

Per questo è importante che tutte le variazioni siano prontamente comunicate per la loro registrazione.